Seleziona una pagina

Algeria

L’economia algerina: agricoltura in Algeria.

Algeria in pillole

L’Algeria è una delle nazioni più ricche del continente africano.

Nel 2006 il prodotto interno lordo era di 114.727 milioni di dollari USA, pari un PIL pro capite di 3.440 dollari. Lo sviluppo economico del paese si è a lungo fondato sull’estrazione, la produzione e l’esportazione di prodotti minerari, grazie alle imponenti riserve di petrolio e di gas naturale; il governo algerino ha recentemente messo in atto una poltica di diversificazione dell’economia basata sul rilancio del settore primario. Nel 2004 il tasso di disoccupazione era pari al 20,1%, uno dei più alti al mondo.

L’agricoltura occupa il 21% (2004) della forza lavoro e contribuisce per il 8,5% (2005) alla formazione del prodotto interno lordo. L’agricoltura è praticata essenzialmente nella fascia costiera e sugli altopiani. La produzione agricola è costituita soprattutto da coltivazioni di frumento, orzo, uva, agrumi, olive e datteri; rilevante, inoltre, l’allevamento di ovini, caprini e bovini.
Petrolio e gas naturale sono le principali ricchezze del sottosuolo algerino. Con una produzione di 588 milioni di barili all’anno, nel 2003 il paese occupava il diciassettesimo posto nella produzione mondiale di petrolio greggio e il quinto posto in quella di gas naturale (82,4 miliardi di m³). I giacimenti petroliferi e di gas naturale iniziarono a essere sfruttati a partire dalla metà degli anni Cinquanta del XX secolo. Importanza non secondaria rivestono anche i depositi di fosfati e i giacimenti di ferro, carbone, piombo e zinco.

Mercato di destinazione per l'export italiano

Mercato di destinazione dell’export Italiano in Medio Oriente e Nord Africa

Incremento potenziale dell'export italiano entro il 2020 (€)

%

Import Italiano 2016

Settore primario

L’agricoltura viene praticata sulla fascia costiera (olive, cocomeri, ortaggi, agrumi), sugli altipiani (patate, cereali e allevamento ovino e caprino) e nelle oasi (datteri a Beskra, El-Oued, Ghardaïa, Wargla). Per soddisfare il fabbisogno idrico, a fianco delle risorse convenzionali, ha grande importanza la dissalazione dell’acqua di mare. I principali porti di pesca sono Mestghanem, Beni-Saf, Ghazaouet, Bou Ismail, Algeri, Cherchell e Orano

Gli altri paesi

Visita la scheda informativa dei paesi da noi rappresentati.

Tunisia

Marocco

Libia

Newsletter

Rimani aggiornato sulle possibilità di sviluppo

Sede

Italia: Corso Cavour, 39 Foligno | Italia
Tunisia: Avenue de la Bourse – Berges du Lac 2 - Tunis 1053.

(+39) 349 542 2585 - (+39) 0742 340 906

info@hubagroalimentare.it

Lascia un messaggio